Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»L'Asilo Nido Steineriano - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

L'Asilo Nido Steineriano

Asilo Nido SteinerianoIL METODO STEINERIANO

Sono molti gli istituti scolastici, compresi gli asili nido, cosiddetti “steineriani”. Ma qual è la loro particolarità? Innanzitutto l’intero percorso scolastico steineriano propone un metodo molto diverso da quello messo in pratica nelle altre scuole.

Il metodo prende il nome da Rudolf Steiner (1861-1925), filosofo e pedagogista fondatore di una corrente pedagogica innovativa, oggi diffusa a livello mondiale. Ma quali sono gli aspetti che la caratterizzano?

Il metodo si fonda innanzitutto sulla concezione di base che il bambino è un essere in divenire e il suo sviluppo psicofisico è in relazione a diverse fasi di sviluppo articolate in settenni. Il metodo steineriano non si applica infatti solo in specifici asili nido, ma a tutto il percorso scolastico.

Il primo settennio è molto importante, perché è in questi anni che il bambino impara a camminare, a parlare, a pensare e a percepirsi come persona, dicendo “io” riferendosi a se stesso. L’esempio degli adulti da imitare è fondamentale, perché i modi e i sentimenti delle persone che lo circondano vengono assorbiti fino a divenire parte del suo essere: è così che apprende le qualità morali che saranno determinanti per il suo futuro.

 
IL METODO STEINERIANO ALL'ASILO NIDO

Che ruolo gioca l’insegnate/educatore in questa fase? Secondo Steiner l’educatore deve avere una profonda conoscenza della natura dell'essere umano come essere triarticolato, ovvero tripartito nelle capacità di pensare, sentire e volere: ad ognuno di questi fattori viene data grande importanza e l’obiettivo educativo è di portare il bambino a rendersi autonomo attraverso un processo di auto-elaborazione.

La pedagogia steineriana si basa su alcuni punti cardine: il rifiuto di un insegnamento nozionistico, l’attenzione data alle discipline artistiche (musica, pittura, teatro…) e la convinzione che ogni insegnamento vada impartito in base all’età evolutiva del bambino. Un insegnamento “forzato” o dato prematuramente potrebbe infatti essere addirittura dannoso per il successivo sviluppo.

LE ATTIVITÀ PROPOSTE
 
Ecco allora che protagoniste negli asili nido steineriani sono le attività manuali, con numerosi laboratori per sviluppare la creatività del bambino. Si ritiene che solo così si possano sviluppare le basi per tutto l’apprendimento successivo, partendo sempre dal presupposto che nei primi tre anni di vita si apprendono molte più cose rispetto agli anni successivi.

Gli asili nido steineriani propongono, oltre ai giochi, anche diverse attività di ascolto e lettura. Attraverso i colori, le immagini e la musica, il bambino sarà stimolato maggiormente per l'apprendimento. Sempre nel periodo più importante (i primi 36 mesi di vita), il bambino immagazzina infatti tutto ciò che vede, tende a imitare, mentre tutto ciò che incontrerà sul suo cammino influirà nel suo sviluppo psicofisico.

Da ultimo, ma non sicuramente per importanza, va ricordata un'altra diversità: le scuole steineriane sono organizzate in modo autonomo e sono prive di direzione scolastica. Questo ha sicuramente dei “pro” e dei “contro”: la difficoltà maggiore è data dalla mancanza di un programma didattico definito, mentre il pregio è dato da un metodo educativo che garantisce di adattarsi alle esigenze particolari di ogni bambino.
Redazione di Asilinido.biz