Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Box e Girelli per Bambini - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Box e Girelli per Bambini

GIRELLI E BOX PER BAMBINI: SÌ O NO?

Sull'uso dei girelli e dei box per bambini è in corso una diatriba tra gli stessi pediatri e puericultori. Il risultato è che le mamme si ritrovano ad avere idee poco chiare, trovandosi così a doversi schierare da una parte o dall'altra dovendo, oltretutto, difendersi dalle critiche delle altre mamme. Cerchiamo di fare chiarezza al riguardo.

Innanzitutto è necessario ammettere che i girelli ed i box rappresentano un'innegabile comodità per i genitori stessi. Quando è ora di cucinare, stirare e fare lavori che richiedano dedizione, un bambino scorrazzante per casa non è certo l'ideale. Ma il girello ed il box sono la soluzione ideale: col girello il bimbo si diverte e, in linea teorica, non dovrebbe nemmeno farsi male (se si ha l'accortezza di lasciarlo vagare in uno spazio privo di oggetti che possano cadere, dopo essere stati urtati); col box, si ha la sicurezza che il bimbo non possa fuggire in nessun angolo nascosto della casa.

 
QUANDO E COME USARE IL GIRELLO: PRO E CONTRO

Perché allora esistono tutti questi dubbi sul girello? Il motivo è presto detto: si tratta di una forzatura per il bambino, che si ritrova a camminare e stare in piedi quando ancora il suo corpo non è pronto per farlo. E questa è una verità innegabile. C'è poi chi dice che in questa maniera si creano danni nella postura e nel modo di camminare, e chi invece sostiene che il girello favorisca la curiosità del bambino nel provare a camminare.

Alcuni pediatri ne sconsigliano fortemente l'uso, altri lo permettono ma solo per brevissimi periodi: dai 10 ai 30 minuti al massimo, distribuiti nell'arco della giornata. In questo modo non si dovrebbe correre il rischio di originare lardosi lombare e malformazioni nel plantare del piede o nel movimento delle anche. Il girello in ogni caso è da usarsi dopo i 7 mesi d'età e dev'essere messo da parte non appena il bimbo comincia a gattonare autonomamente.

IL BOX PER BAMBINI

Il box non ha particolari controindicazioni mediche, tuttavia molti genitori sono restii ad utilizzarlo perché non favorisce la curiosità del bambino a gattonare ed ergersi in piedi, considerato lo spazio limitato di cui può disporre. In effetti è un difetto innegabile di questo attrezzo. In sostanza, il box potrebbe essere una valida soluzione, senza controindicazioni mediche, per quei momenti in cui non si può prestare moltissima attenzione al bambino.

Ma in definitiva la soluzione migliore è quella di lasciare il proprio piccolo su una coperta morbida o su un tappeto gommato, per lasciarlo gattonare in allegria. È il metodo più naturale per sviluppare i muscoli del corpo e vederlo camminare non appena sarà pronto a farlo.
Redazione di Asilinido.biz