Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Finanziamenti per Aprire un Asilo Nido - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Finanziamenti per Aprire un Asilo Nido

finanziamenti-asiliFONDI E FINANZIAMENTI PER APRIRE UN ASILO NIDO

Aprire un asilo nido richiede, come qualsiasi attività imprenditoriale, un investimento iniziale non indifferente. Per questo è spesso necessario ricorrere ai finanziamenti, pubblici o privati. Ovviamente, avendo la possibilità, è sempre opportuno provare in prima battuta con i finanziamenti pubblici, che normalmente prevedono un tasso agevolato. Stato Italiano e Regioni mettono infatti a disposizione dei fondi per le aziende, soprattutto quelle che operano nei servizi rivolti al sociale. Vale quindi la pena provare ad ottenere finanziamenti per aprire un asilo nido.

Perché lo Stato sarebbe interessato a favorire economicamente queste realtà imprenditoriali? La risposta è semplice: il numero di asili nido, si sa, non è abbastanza rispetto alla richiesta dei genitori italiani: ecco perché vi è tutto l'interesse ad incentivare questa fetta di mercato. Grazie ai finanziamenti per gli asili nido, chi ha il sogno di aprire una propria struttura ha così la speranza di poterlo fare. Vediamo come.

 
COME OTTENERE I FINANZIAMENTI PER GLI ASILI NIDO?

Il primo passo per ottenere i finanziamenti (sia a tasso agevolato che non) previsti per gli asili nido è la predisposizione di un business plan: in sostanza un documento che presenta i contenuti e le caretteristiche del proprio progetto imprenditoriale. È poi possibile usufruire di finanziamenti specifici per l’apertura di particolari tipi di strutture per l'infanzia, ad esempio per gli asili aziendali: la legge n. 289 del 27 dicembre 2002, all'articolo 91, prevede "la concessione di finanziamenti a tasso agevolato per la realizzazione nei luoghi di lavoro di servizi di asilo". Per chi avvia un piccolo nido in casa, invece, non è necessario nemmeno costituire un'impresa: basta avere la partita Iva e iscriversi all'lnps come assistenti di infanzia.

A regolare in via generale il fondo per l'apertura degli asili nido è la legge n. 448 del 28 dicembre 2001, (art. 70). Per avere indicazioni più precise in merito è poi necessario rivolgersi agli uffici competenti, sia a livello comunale che regionale (solitamente sono quelli dell'istruzione e dei servizi sociali). Nel caso di un nido privato si potrà inoltre chiedere l'accreditamento con il Comune di appartenenza.

Vuoi affidarti alla consulenza di professionisti del settore? Vai alla sezione Consulenza per Aprire un Asilo >>

CHI HA USUFRUITO DI FINANZIAMENTI PER GLI ASILI...

 Ecco la testimonianza di chi ha già aperto il proprio asilo usufruendo di finanziamenti ad hoc...



UN'OPPORTUNITÀ IN PIÙ PER LE REGIONI DEL SUD

Il Ministero dell’Interno e l’Unione Europea hanno stanziato dei fondi per il rafforzamento dell’assistenza domiciliare. Si tratta del programma nazionale denominato “Servizi di cura all'infanzia e anziani non autosufficienti” nell’ambito del Piano di Azione per la Coesione ed è destinato alle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. I fondi ammontano comple ssivamente a 730 milioni di euro per il biennio 2013-2015; il primo stanziamento, 250 milioni di euro, è stato così suddiviso: 120 milioni assegnati ai servizi per l'infanzia e 130 milioni assegnati ai servizi per gli anziani non autosufficienti.

I risultati attesi per quanto riguarda le strutture d'infanzia sono:
- aumento strutturale dell’offerta di servizi (asili nido pubblici o convenzionati; servizi integrativi e innovativi)
- estensione della copertura territoriale e sostegno alla gestione delle strutture
- sostegno alla domanda e accelerazione dell’entrata in funzione delle nuove strutture
- miglioramento della qualità e della gestione dei servizi socio educativi