Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Gli Asili più Economici? Quelli di Roma - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Gli Asili più Economici? Quelli di Roma

Gli asili nido di Roma sono i più economiciQUANTO COSTA L'ASILO NIDO

Se siete da poco diventati genitori e per vostra scelta o per esigenze di tempo e impegni di lavoro avete deciso di iscrivere il vostro bambino a un asilo nido, ogni mese dovrete scontrarvi con i costi di questa scelta.

Certo, l'investimento per l'educazione di un figlio non va mai messo in discussione, ma confrontare alcuni prezzi e tariffe nelle diverse città italiane può essere interessante.

In tutta Italia le rette di asili nido, sia pubblici che privati, sono infatti sempre più cospicue e ogni anno arriva l'immancabile aumento. A venire in nostro aiuto è CittadinanzAttiva, il movimento di partecipazione civica che opera in Italia e in Europa per promuovere e tutelare i diritti dei cittadini e dei consumatori. Dalla sua indagine del 2010 emergono alcuni dati interessanti.

 
I COSTI DEGLI ASILI: I DATI

L’Osservatorio Prezzi e Tariffe di CittadinanzAttiva ha analizzato costi e posti disponibili negli asili nido di tutta Italia simulando le esigenze di una famiglia tipo, composta da tre persone: mamma, papà e figlio di età compresa tra i 0 e 3 anni, con un reddito intorno ai 43mila euro e relativo Isee di 19mila euro.

I dati sulle rette degli asili nido sono stati elaborati partendo da fonti ufficiali fornite dalle amministrazioni comunali interessate.

Preoccupa, innanzitutto, un aumento generale delle tariffe. Un fenomeno più visibile al Sud che, caratterizzato per anni da un’offerta più economica rispetto al Nord, si sta progressivamente avvicinando alle sue tariffe, con un aumento medio del 3,2% rispetto al biennio 2007/2008.

A ROMA GLI ASILI PIÙ ECONOMICI

Per quanto riguarda il Centro, poi, Roma si attesta tra le città italiane più economiche (seconda dopo Cosenza) per i servizi educativi alla prima infanzia: le rette mensili degli asili nido di Roma, siano essi comunali o convenzionati, si attestano sui 146,00 euro medi per il tempo pieno, mentre per quanto riguarda le strutture che adottano un servizio di “tempo pieno esteso”, aperte cioè fino alle 19.00, l'ammontare delle rette si aggira intorno ai 180,00 euro.

Anche il Centro Italia ha però registrato un aumento considerevole delle tariffe (+2,7%). Il tutto accompagnato da un altro esiguo incremento: il numero degli asili nido comunali è cresciuto solo del 2,4% rispetto al 2006. Questo significa che in media il 25% dei richiedenti rimane in lista d’attesa, mentre nel 2009 erano il 23%. Il record va alla Campania con il 42% di bimbi in lista di attesa, seguita da Lazio (36%) e Umbria (35%).

Dopo questa breve analisi è opportuno però fare una considerazione: altrettanto interessante sarebbe infatti valutare se Roma, oltre ad essere competitiva sul piano “quantitativo” dei prezzi, sia in grado di primeggiare anche sul piano della qualità dei servizi offerti.
Redazione di Asilinido.biz