Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Manipolazione: la Pasta di Sale - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Manipolazione: la Pasta di Sale

Pasta di sale per bambiniLA PASTA DI SALE AL POSTO DEL PONGO

La parte del corpo che il bambino usa di più per comunicare nei primi anni di vita sono il viso (con quelle espressioni buffe che ci fanno tanto ridere!) e le mani. Il bambino tocca, prende, monta, smonta, picchia, accarezza con le sue piccole manine: un allenamento che serve a capire che con le mani può fare mille cose diverse.

In particolare il bambino si diverte molto a manipolare gli oggetti per sperimentare sensazioni nuove secondo cosa tocca. Ancora più bello è quando sono loro stessi a creare da zero il materiale da manipolare. Per esempio, un gioco divertente da proporre a genitori e educatori per bambini dai cinque anni in su è la manipolazione con la pasta al sale.

 
LA RICETTA DELLA PASTA DI SALE

La ricetta per preparare la pasta al sale prevede ingredienti semplici ed economici:
- 1 bicchiere di sale fino, polverizzato come lo zucchero a velo
- 1 bicchiere di acqua tiepida
- 2 bicchiere di farina 00
Se si vuole fare più o meno pasta, basta moltiplicare/dimezzare le dosi.
Questa ricetta è priva di colla vinilica in quanto dev'essere modellata dai bambini, perciò è meglio non utilizzare ingredienti tossici che potrebbero essere ingeriti dal piccolo!

Versate in una terrina la farina e la stessa quantità di sale, aggiungete lentamente l’acqua ed impastate a mano finché non ottenete una palla, né troppo molle, né troppo dura, ma elastica. Se non la usate tutta la potete conservare nel frigorifero in un sacchetto per circa una settimana, ma una volta fuoriuscita dal frigo, prima d'essere modellata deve "scongelare" all'aria per almeno 2 ore.

Provate a realizzare dei portatovaglioli con il bambino. Prendete tre pezzetti dall’impasto al sale pronto per essere modellato. Ogni pezzetto fatelo scorrere avanti e indietro sul tavolo, facendo una leggera pressione con le dita, fino a formare un salsicciotto. Unite all’estremità le tre parti e iniziate a intrecciare. Chiudete la treccia secondo quanto volete grande il portatovagliolo. Procedete facendo una piccola targhetta da mettere sopra e su cui sarà poi inciso con uno stuzzicadenti il nome.

CUOCERE LA PASTA DI SALE

La pasta di sale va cotta in forno, ma prima di procedere dev'essere lasciata asciugare in un ambiente secco per circa 12 ore. Questo permette di ridurre i tempo di cottura, evitare che si formino bolle d’aria durante la cottura ed evitare che l’oggetto si deformi durante la cottura. In ogni caso non aspettare mai più di 48 ore per cuocerla.

Il tempo di cottura esatto è difficile da stabilire perché dipende da più fattori: il tempo di asciugatura, la dimensione dell'oggetto e la quantità d'acqua utilizzata. Comunque le regole fondamentali da rispettare sono:
- La temperatura del forno: tra 75°C e 110°C
- Mediamente, per gli oggetti piccoli occorrono 2 ore di cottura, dunque regolatevi in base a questo dato. Controllate la cottura e toglieteli una volta diventati duri.

Infine non resta che procedere con la colorazione. Vanno benissimo dei colori acrilici o delle vernici, ma sono da evitare acquerelli e tempere o, in generale, colori a base d'acqua. Questo passaggio dev'essere fatto con l'aiuto di un adulto. Si possono utilizzare polverine brillanti, perline colorate, tessuti e molto altro: tutto è lasciato alla fantasia!
Redazione di AsiliNido.biz