Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Normativa sugli Asili Nido - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Normativa sugli Asili Nido

LA LEGISLAZIONE DEGLI ASILI NIDO

Chiunque decida d'investire tempo e denaro per la costruzione del proprio asilo nido deve essere a conoscenza delle legislazioni e le normative in merito. Dal punto di vista legislativo, la legge istitutiva degli asili nido risale al 1971 (l.1044/1971). Si tratta di un intervento legislativo che non ha avuto una manutenzione periodica, lasciando così alle singole Regioni la responsabilità gestionale sulla normativa degli asili nido nel proprio territorio.

La riforma del titolo V° della Costituzione ha assegnato alle regioni la titolarità delle politiche di welfare, ma in questo modo ha limitato l'impatto di questi interventi regionali. Ora, infatti, sono le amministrazioni locali ad avere una la responsabilità maggiormente importante in questo settore. Non solo per quanto riguarda la gestione ma anche nella governance complessiva dei servizi dell'infanzia.

Per conoscere tutte le informazioni necessarie all'apertura di un asilo nido e le norme che gli consentono d'esistere occorre rivolgersi al Comune di domicilio dell'asilo stesso. Sarà il Comune stesso a stabilire i requisiti necessari all'apertura di asili nido privati. Lo stesso ufficio rilascerà l'autorizzazione all'apertura del nido, che solitamente ha una validità di 3 anni. Aprire un asilo nido, come per le altre attività imprenditoriali significa aprire: Partita Iva, conto fiscale, iscrizione Registro Imprese, Inps, Inail, tassa rifiuti, ecc.

 
I REQUISITI TECNICI

E' superfluo aggiungere che la struttura in cui si aprirà l'asilo nido deve rispettare stretti requisiti tecnici, strutturali, qualitativi e igienico - sanitari. Le dimensioni della struttura devono essere conformi agli standard previsti dal DPGR n. 47/R/2003, ma poi sarà il Comune a valutare le caratteristiche principali per confermare l'agibilità dell'asilo: le caratteristiche sono ubicazione, spazio esterno, cucina, rapporto mq/bambini. E' necessario inoltre un sopralluogo per rilasciare l'autorizzazione sanitaria e un sopralluogo dei Vigili del Fuoco per stabilire l'agibilità/abitabilità dei locali.

Nonostante le modifiche che si sono succedute nel corso degli ultimi anni, resta la necessità di adeguare il quadro normativo alle richieste di flessibilità organizzativa nonché alle richieste di qualità che dipendono in larga parte dagli standard fissati dal decisore pubblico e dai regolamenti conseguenti.

ALTRE NORMATIVE IN MATERIA

Altri regolamenti in materia di asili nido sono i seguenti:
- Legge 28 dicembre 2001 n. 448 (Finanziaria 2002, art. 70) che istituisce un fondo per gli asili nido e per i micronidi aziendali: la consistenza del fondo, stabilita nella legge fino al 2004, viene aggiornata ogni anno a partire dal 2005, alla voce “Fondo per le politiche della famiglia”.
- Legge 27 Dicembre 2002 n. 289 (Finanziaria 2003, art. 91) che, riprendendo la legge precedente, prevede la concessione di finanziamenti a tasso agevolato per i datori di lavoro che realizzino asili nido aziendali.
Redazione di Asilinido.biz