Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Risparmia coi Pannolini Lavabili o all'Ingrosso - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Risparmia coi Pannolini Lavabili o all'Ingrosso

Pannolini, come risparmiare con quelli lavabili e all'ingrossoI PANNOLINI: MA QUANTO COSTANO!

Finalmente il bambino è nato! L’euforia è tanta, la dolcezza del bambino è unica, il momento è talmente idilliaco che nulla potrebbe infrangerne la magia… nulla, o quasi. Cari genitori, la verità è questa: il budget riservato all’acquisto dei pannolini non sarà indifferente per le vostre tasche. Comprare il primo pacco sarà entusiasmante, ma ben presto le spese per i pannolini diventeranno consistenti e sarete costretti a cacciare offerte ovunque, per fare scorta a minor prezzo.

Basta pensare a quanti pannolini consuma mediamente un bambino nei suoi primi 3 anni di vita, ed i conti sono presto fatti: il totale è di circa 6000 pannolini, che equivale ad una spesa che oscilla dai 1500 ai 2000 euro. A questa somma occorre aggiungere quella delle creme per alleviare le irritazioni. Quali possono essere le alternative per risparmiare?

GLI SPACCI DI PANNOLINI E ARTICOLI PER L'INFANZIA

Nei supermercati o nei centri commerciali è difficile risparmiare: le offerte sono momentanee e le merci sono ad esaurimento scorta, perciò bisogna approfittarne… senza esagerare. Infatti, i bambini crescono in fretta e si corre il rischio di comprare troppi pannolini di una data misura, che con l’andare del tempo non calzeranno più al bambino e dovranno essere gettati, annullando di fatto il risparmio.

La spesa può essere ridotta di molto negli spacci di pannolini. La compravendita all’ingrosso può essere una validissima soluzione: la qualità è ottima ed il risparmio non è indifferente. Tuttavia, tale acquisto ha i suoi svantaggi. Infatti occorre comprarne un gran numero, e se non si ha la possibilità di fare tale spesa assieme ad un piccolo gruppo di mamme, molti dei pannolini comprati andrebbero buttati poiché il bambino crescerebbe. E’, insomma, lo stesso problema delle offerte nei supermercati.

Per conoscere quali aziende operano nella settore dei pannolini per bambini, visita la sezione dedicata ai prodotti e articoli per l'infanzia.

 
I PANNOLINI LAVABILI

Sono realizzati in cotone, bamboo, pile, microfibra e sono rivestiti di pul o altri materiali impermeabili, per non permettere fuoriuscite e non irritare la pelle dei bambino. Ciò che salta immediatamente all'occhio è il loro prezzo elevato, infatti per averne una quantità ideale occorre spendere mediamente 500 euro, ma dipende molto dalla marca e dalla quantità di pannolini comprati. Infatti esistono marche che vendono kit completi a prezzi di favore.

In realtà, c’è il trucco. Il costo è ammortizzabile nel tempo, se si pensa che in 3 anni si arriva a spendere anche 2000 euro di pannolini usa e getta. Inoltre, in caso di altri figli, si possono riutilizzare. Il consiglio però è quello di non comprare subito i kit, ma di iniziare con diverse marche e decidere poi con quale ci si trova meglio (e se ci si trova bene: infatti i pannolini lavabili hanno bisogno di una filosofia ed un approccio eco-biologico che non appartiene a tutti, purtroppo). Con i pannolini si vendono anche fogli "cattura-pupù" che aiutano l'assorbenza nei periodi critici.

I PANNOLINI ECOBIOLOGICI USA E GETTA

Se non si vuol rinunciare alla comodità del pannolino tradizionale ma si ha l’intenzione di non gravare sull’ambiente, esiste una terza alternativa che si colloca esattamente a metà dei due mondi: i pannolini eco biologici usa e getta, in tutto e per tutto identici a quelli “da supermercato” ma creati con cotone e plastica in mater-bi, totalmente ecologici.

Li si può trovare su internet, soprattutto in siti commerciali tedeschi (veri promotori e amanti della filosofia eco-biologica) ma da qualche tempo li si può trovare anche in alcuni supermercati, specialmente nelle catene di negozi di marca tedesca.

L’UNIONE FA LA FORZA

Che si preferiscano i pannolini tradizionali oppure quelli lavabili, il modo migliore per affrontare questo problema è quello di unirsi ad altri genitori: per scambiarsi pareri, segnalarsi offerte a vicenda e dividere le spese di acquisti all’ingrosso. Un modo divertente per affrontare le difficoltà dei genitori “in tempo di crisi”.
Redazione di Asilinido.biz