Ti trovi qui:Articoli»Articoli e Notizie»Sicurezza dei Bambini in Casa e Asilo - Asili Nido
TROVA UN ASILO A:

specifica i servizi (opzionale):

Sicurezza dei Bambini in Casa e Asilo

Sicurezza dei bambiniCOME EVITARE INCIDENTI A CASA

I bambini sono curiosi e imprevedibili, specialmente subito dopo aver imparato a gattonare. Questo vale indistintamente per tutti, anche per quelli apparentemente più tranquilli: una volta che hanno imparato a muoversi con le proprie gambe, cosa può fermarli?

A questa naturale curiosità infantile, si affianca l'ansia dei genitori, soprattutto quelli alle prime armi. Ma è semplicemente impossibile (oltre che diseducativo) costringere i piccoli a stare per ore nel loro box senza esplorare il mondo al di fuori di esso. Ecco qualche consiglio per la sicurezza dei bambini.

PRIMA DI TUTTO...

Sono praticamente obbligatori i cancelli, sia per le porte d'uscita che per le scale. Buona norma dotare di cancelli anche le finestre che sono a rischio di caduta, come quelle vicino al fasciatoio, ai letti, ai tavoli, ai comodini, ecc. Attenzione poi ai pavimenti scivolosi: i bambini piccoli faticano a mantenere l'equilibrio, anche dopo aver imparato a camminare bene, perciò bisogna fare attenzione ai pavimenti bagnati ed evitare di dare la cera ai pavimenti. È doveroso avere un buon salvavita e dotare le prese elettriche delle apposite coperture.

 
LA SICUREZZA IN CUCINA, IN SALOTTO E NELLE CAMERE DA LETTO

Occorre innanzitutto abituare il bambino a stare lontano dalla cucina. Una buona precauzione è comunque premunirsi di una barriera per fornelli che impedisca ai bambini di avvicinarsi al piano cottura. Detersivi, spugne e stracci non vanno sotto il secchiaio: molto meglio trasportare tutti i prodotti per la pulizia in un armadietto abbastanza alto. Lo stesso vale per i medicinali, le forbici e i coltelli da cucina.

Attenzione poi alle piante d'appartamento, perché possono essere tossiche se ingerite. Ecco le più pericolose: la stella di Natale, l'edera, il filodendro, l'ortensia, l'azalea. I tappeti di casa devono essere antiscivolo, specialmente quelli del bagno. Vasi di vetro, bomboniere, portafoto e altri soprammobili sono sempre a rischio caduta con un bambino nei dintorni: attenzione a dove sono posizionati.

In ogni stanza assicurarsi che i mobili siano stabili e fissati alle pareti (soprattutto librerie e scaffalature) in modo da evitare rovesciamenti accidentali. Verificare che i vetri di porte e finestre siano di sicurezza o antisfondamento o, in alternativa, applicarvi la pellicola trasparente protettiva, che in caso di rottura trattiene i pezzi di vetro.

LA SICUREZZA IN BAGNO

Regola numero uno: niente sali da bagno o bagnischiuma lungo i lati della vasca e se avete le tende da doccia, meglio legarle in modo che il bimbo non ci possa giocare. Per gli armadietti del bagno vale la stessa regola della cucina: in basso gli articoli non pericolosi, come le salviette e gli asciugamani e in alto quelli potenzialmente pericolosi per il bambino, come i prodotti per l'igiene, i profumi, i medicinali e i detersivi. Meglio se si possiede un ripostiglio: è sufficiente chiudervi dentro i prodotti pericolosi per evitare ogni rischio.

Infine, indipendentemente dalla presenza del bambino, è sempre utile avere in agenda tutti i numeri d'emergenza. Molto meglio non lasciarsi trovare impreparati e salvare fin da subito i numeri sul cellulare e sul telefono di casa. Questi accorgimenti sono il minimo indispensabile, ma nulla batte l'occhio vigile dei genitori... senza avere troppa ansia, però.